25 Novembre 2020
news

RISTORATORE DI CATANIA DEFERITO ALL´AUTORITA´ GIUDIZIARIA

27-01-2014 19:46 - Sicurezza e Dintorni
Dai controlli effettuati dagli ispettori dell´Inail, volti alla cosiddetta emersione del lavoro nero, è risultato che 12 dei 16 dipendenti presenti nel locale erano privi di regolare contratto di lavoro. Tra l´altro, tra il suddetto personale dipendente, è stata accertata la presenza di un extracomunitario clandestino per il quale il Questore ha disposto l´immediata espulsione dal territorio nazionale. Peraltro, i lavoratori all´interno della cucina erano, in violazione dell´art. 4 dello statuto dei lavoratori, costantemente monitorati da un imponente sistema di videosorveglianza. I tecnici dell´Asp hanno accertato inoltre che gli scaffali della sala ristorante sui quali erano riposte le bottiglie di vino non erano adeguatamente protette contro il rischio di ribaltamento e caduta, costituendo un concreto pericolo per l´incolumità degli avventori. Alla luce di quanto sopra, il titolare del "Cantiniere" è stato deferito all´autorità giudiziaria per i reati di favoreggiamento dell´immigrazione clandestina, per inosservanza delle normativa in materia di tutela dei lavoratori nonché per frode in commercio, avendo somministrato agli avventori prodotti surgelati che venivano venduti per freschi.
E´ il primo dei numerosi controlli programmati per le attività di ristorazione catanesi.


Fonte: LIVESICILIA

Sito realizzato da www.planimetrie.net
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per inoltrare la richiesta, prendi visione del documento allegato sul trattamento dei dati personali e autorizzane il trattamento.
Dimensione: 441,11 KB
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio