18 Ottobre 2019

news

Regione Sicilia, dec. 8 luglio 2019 - Recepimento dell'Accordo Stato Regioni n. 128 del 7 luglio 2016 ...

08-08-2019 13:25 - Sicurezza e Dintorni
Regione Sicilia
Decreto 8 luglio 2019.
Recepimento dell'Accordo Stato Regioni n. 128 del 7 luglio 2016 sulla durata e contenuti minimi dei percorsi formativi per responsabili e addetti dei servizi di prevenzione e protezione (ex art. 32 D.Lgs. n. 81/2008) - Linee guida sulle modalità di svolgimento nel territorio regionale dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro - Indicazioni operative per le attività di verifica e controllo sugli adempimenti formativi di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., agli specifici Accordi Stato-Regioni ed ai relativi decreti assessoriali e circolari esplicative dell'Assessorato della salute della Regione siciliana.
G.U.R.S. 19 luglio 2019, n. 34

L'ASSESSORE PER LA SALUTE
Visto lo Statuto della Regione;
Vista la legge regionale del 23 dicembre 1978, n. 833;
Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modifiche ed integrazioni, concernente il riordino della disciplina in materia sanitaria ed in particolare l'art. 6 bis che disciplina i rapporti tra le Regioni, le Università e le strutture del Servizio sanitario regionale;
Visto il decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 “Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”, aggiornato ed integrato con il D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106, ed in particolare gli art. 34 comma 2, art. 37 commi 1, 2, 7 e 12, art. 98 e dell'Allegato XIV;
Vista la legge regionale 16 dicembre 2008, n. 19, recante “Norme per la riorganizzazione dei Dipartimenti regionali. Ordinamento del Governo e dell'Amministrazione della Regione”;
Vista la legge regionale 14 aprile 2009, n. 5, recante: “Norme per il riordino del Servizio sanitario regionale”;
Visto il D.P.Reg.S. 5 dicembre 2009, n. 12 Regolamento di attuazione del Titolo II della legge regionale 16 dicembre 2008, n. 19, recante “Norme per la riorganizzazione dei dipartimenti regionali”;
Vista la circolare 10 maggio 2010, n. 1269 “Linee Guida per l'organizzazione dell'area della tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nell'ambito del Dipartimento di prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali”;
Visto l'Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 21 dicembre 2011 n. 223, sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione ai sensi dell'art. 34, commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008 n. 81;
Visto l'Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 21 dicembre 2011, n. 221, per la formazione dei lavoratori ai sensi dell'art. 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81;
Visto l'Accordo Stato 22 febbraio 2012 n. 53/CSR- Individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori (art. 73, comma 5, D.Lgs. n. 81/2008);
Visto l'Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 25 luglio 2012, n. 153 “Adeguamento e linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2, e 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche ed integrazioni”;
Visto il decreto interministeriale del 4 marzo 2013 dal titolo “Criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare”;
Visto il decreto interministeriale del 6 marzo 2013 “Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro individuati dalla Commissione consuntiva permanente per la salute e sicurezza su lavoro ai sensi dell'art. 6, comma 8, lett. m-bis) del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.”;
Visto l'Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 7 luglio 2016, n. 128 “Accordo finalizzato alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell'articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni”;
Considerata la grande importanza che negli ultimi anni il legislatore nazionale ha voluto dare alla formazione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, estendendo notevolmente l'obbligo formativo ed entrando nel dettaglio della definizione dei percorsi formativi stessi, con il coinvolgimento della Conferenza permanente per i rapporti fra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano;
Visto che la Regione siciliana negli ultimi anni è intervenuta più volte su questo tema, emanando provvedimenti atti a regolare l'attività formativa rivolta a specifiche figure della sicurezza, ed in particolare:
- con il decreto assessoriale n. 1619 dell'8 agosto 2012 “Recepimento degli Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011, n. 221 e n. 223 del 25 luglio 2012”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana del 14 settembre 2012, parte I n. 39, sono state emanate le linee guida per l'organizzazione dei corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi e per lavoratori, dirigenti e preposti;
Considerato che l'elevato numero delle figure soggette a obbligo formativo deve richiedere un'attenzione particolare da parte dell'ente pubblico nella sua funzione di regolatore del sistema, anche attraverso lo strumento della vigilanza, al fine di contrastare sul territorio l'organizzazione di corsi erogati da soggetti formatori che propongono un'offerta formativa non rispondente alla normativa vigente;
Considerato che occorre garantire una formazione di qualità, efficiente ed efficace, in relazione al ruolo strategico che la stessa riveste per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;
Tenuto conto della relazione illustrativa sullo schema di proposta del presente decreto formulata dai funzionari incaricati di collaborare con l'Assessorato della salute per le attività di cui al M.O. 2.7 del P.R.P. 2014-2019;
Ritenuto necessario fornire indirizzi applicativi per una omogenea attività di vigilanza e controllo sulle attività formative di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., agli Accordi Stato-Regioni ed ai relativi decreti assessoriali, svolte a livello locale dagli organi di vigilanza preposti;
Decreta:

Art. 1
Di recepire l'Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 7 luglio 2016, n. 128 “Accordo finalizzato alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell'articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni”.
Art. 2
Di approvare le “Linee guida sulle modalità di svolgimento nel territorio regionale dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”, Allegato A del presente decreto, di cui costituiscono parte integrante.
Art. 3
Di approvare le “Indicazioni operative per le attività di verifica e controllo sugli adempimenti formativi di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., agli specifici Accordi Stato- Regioni ed ai relativi decreti assessoriali e circolari esplicative dell'Assessorato della salute della Regione siciliana, Allegato B del presente decreto, di cui costituiscono parte integrante.
Il presente atto sostituisce:
a) le “Linee guida per l'organizzazione dei corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi e per lavoratori, dirigenti e preposti” allegate al decreto assessoriale n. 1619 dell'8 agosto 2012 “Recepimento degli Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011, n. 221 e n. 223 del 25 luglio 2012;
b) il decreto assessoriale n. 2509 del 30 dicembre 2013 “Istituzione dell'elenco regionale dei soggetti formatori e dell'elenco regionale degli organismi paritetici e degli enti bilaterali - Attuazione dei paragrafi 1.2 e 2.3 delle “Linee guida per l'organizzazione dei corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi e per lavoratori, dirigenti e preposti”, allegate al D.A. n. 1619 dell'8 agosto 2012”.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana.

Palermo, 8 luglio 2019.
RAZZA
LINEE GUIDA SULLE MODALITÀ DI SVOLGIMENTO NEL TERRITORIO REGIONALE DEI CORSI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO
PREMESSA
1. ELENCO REGIONALE DEI SOGGETTI FORMATORI
2. ELENCO REGIONALE DEGLI ORGANISMI PARITETICI
3. LA COMUNICAZIONE DI AVVIO CORSI
4. LA COMMISSIONE PER LA VERIFICA DEI REQUISITI DEI SOGGETTI FORMATORI
5. MODALITÀ DI EFFETTUAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO, VERIFICHE DI APPRENDIMENTO e CERTIFICAZIONE FINALE
6. LA FORMAZIONE E-LEARNING
7. MODALITÀ’ DI SVOLGIMENTO DEI CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO NEL TERRITORIO REGIONALE
7.1 CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER RESPONSABILI E ADDETTI DEI SERVIZI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
7.2 CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DIRETTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO DEI COMPITI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE
7.3 CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI
7.4 CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE E PER L’ESECUZIONE DEI LAVORI
7.5 CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER ADDETTI AL MONTAGGIO, TRASFORMAZIONE E SMONTAGGIO PONTEGGI
7.6 CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER ADDETTI AI SISTEMI DI ACCESSO E POSIZIONAMENTO MEDIANTE FUNI
7.7 CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER OPERATORI DI ATTREZZATURE DI LAVORO PER LE QUALI È RICHIESTA UNA SPECIFICA ABILITAZIONE
7.8 CORSI DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER PREPOSTI E LAVORATORI ADDETTI ALLE ATTIVITÀ DI PIANIFICAZIONE, CONTROLLO E APPOSIZIONE DELLA SEGNALETICA STRADALE DESTINATA ALLE ATTIVITÀ LAVORATIVE CHE SI SVOLGONO IN PRESENZA DI TRAFFICO VEICOLARE
INDICAZIONI OPERATIVE PER LE ATTIVITÀ DI VERIFICA E CONTROLLO SUGLI ADEMPIMENTI FORMATIVI DI CUI AL D.LGS. 81/2008 E S.M.I., AGLI SPECIFICI ACCORDI STATO-REGIONI ED AI RELATIVI DECRETI ASSESSORIALI E CIRCOLARI ESPLICATIVE DELL’ASSESSORATO ALLA SALUTE DELLA REGIONE SICILIANA
PREMESSA
1. MODALITÀ PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ DI VERIFICA E CONTROLLO
1.1 VERIFICHE EX-ANTE
1.2 VERIFICHE IN ITINERE
1.3 VERIFICHE EX POST;
2. PRECISAZIONI FINALI




Fonte: olimpia.unirb.it

Sito realizzato da www.planimetrie.net
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per inoltrare la richiesta, prendi visione del documento allegato sul trattamento dei dati personali e autorizzane il trattamento.
Dimensione: 441,11 KB
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio